designare

v. tr.

1.  indicare in modo preciso; fissare: designare una data ; designare il termine per un pagamento

2.  proporre, destinare qualcuno a un incarico, un ufficio e sim.: designare il nuovo direttore ; designare qualcuno per una carica

3.  significare, indicare: il termine «dosso» designa una piccola altura.

cardiopatia

s.f. (med.) termine generico per designare qualsiasi malattia di cuore. 

leggi

rabbi

s.m. termine di rispetto, usato soprattutto nell'antichità, per designare il rabbino.  

leggi

eponimia

s.f. il designare cose o persone con riferimento a episodi o personaggi mitici o storici. 

leggi

designato

part. pass. di designare e agg. nei sign. del verbo s.m. [f. -a] chi è stato prescelto, destinato a coprire un certo incarico. 

leggi

de facto

loc. avv. (dir.) in realtà, di fatto; si usa soprattutto in contrapposizione a de iure , per designare ciò che non è (ancora) riconosciuto giuridicamente. 

leggi

denotare

rar. dinotare, v. tr. [io denòto ecc.] (1) manifestare, indicare, rivelare: un comportamento che denota insicurezza  (2) (filos. , ling.) designare sul piano della denotazione. 

leggi

design

vedi industrial design. 

leggi

designazione

s.f. il designare, l'essere designato. 

leggi

designer

s.m. e f. invar. chi per professione si occupa di industrial design. 

leggi

Sitemap