entrata

s.f.

1.  l'entrare (anche fig.): entrata libera ; l'entrata degli impiegati in ufficio ; l'entrata in guerra di un paese

2.  luogo per cui si entra; parte di un edificio che dà accesso all'interno; ingresso: l'entrata del porto ; la villa ha una bella entrata

3.  (fig.) lemma di un'enciclopedia o di un dizionario

4.  (mus.) l'attacco di una parte vocale o strumentale; il pezzo con il quale si apre una suite; pezzo per organo che accompagna l'ingresso del celebrante e del coro in una messa solenne

5.  (sport) intervento deciso (per lo più di un difensore) contro l'azione di un avversario: entrata fallosa , pericolosa

6.  spec. pl. incasso, reddito, guadagno: le entrate e le uscite ; avere entrate cospicue ; le entrate tributarie , quanto lo stato incassa dai contribuenti

7.  (inform.) immissione di dati in un elaboratore elettronico; input.

lusismo

s.m. (ling.) parola o forma di origine portoghese entrata in un'altra lingua. 

leggi

acinace

s.m. (st.) spada corta tipica di antichi persiani, medi e sciti, poi entrata in uso anche nell'esercito romano. 

leggi

format

s.m. invar.  (1) (tip.) formato di stampa (2) (inform.) modalità di strutturazione dei dati in entrata o in uscita. 

leggi

cespite

s.m.  (1) fonte di reddito: cespite di entrata , di guadagno  (2) (lett.) cespo: come rugiada al cespite / dell'erba inaridita (manzoni adelchi). 

leggi

dorismo

meno com. doricismo [do-ri-cì-smo], s.m. (ling.) nel greco antico, parola o assetto fonetico di parola proprio del dialetto dorico ed entrata nell'uso in un altro dialetto. 

leggi

entrare

ant. intrare, v. intr. [io éntro ecc. ; aus. essere] (1) penetrare in un luogo, andar dentro, introdursi (anche fig.): entrare in casa ; entrare dalla porta , per la finestra ; il chiodo non entra nel muro ; il sole è entrato nella costellazione dei gemelli ; l'attore entra in scena ; un sospetto entrò nel suo animo | entrare in orbita , cominciare a percorrere l'orbita prestabilita, detto spec. di satelliti artificiali e sonde spaziali | entrare nella parte , nel personaggio ,...

leggi

entratura

s.f.  (1) (non com.) l'entrare; ingresso, entrata (2) (non com.) tassa d'iscrizione o d'ammissione | nell'ippica, somma che il proprietario di un cavallo deve pagare per poterlo far partecipare a una corsa (3) (fig.) il poter accedere facilmente presso una persona influente o in un ambiente importante; familiarità, confidenza: avere entratura col direttore ; avere entrature al ministero.  

leggi

Sitemap