immunità

s.f.

1.  esenzione da obblighi e da imposte, della quale godevano in passato determinate persone o enti, spec. ecclesiastici

2.  (dir.) privilegio di un soggetto che, per le sue funzioni o il suo ufficio, gode di un particolare trattamento rispetto alla legge: immunità diplomatica , condizione giuridica dei rappresentanti diplomatici nel territorio dello stato presso il quale sono accreditati e alla cui giurisdizione sono sottratti; immunità parlamentare , complesso delle garanzie di cui godono i parlamentari italiani, nei confronti dei quali non può aver corso un processo penale e che non possono essere privati della libertà personale (tranne nei casi di flagranza) se non con l'autorizzazione della camera o del senato

3.  (med.) condizione di difesa e di resistenza di un organismo nei confronti di malattie o sostanze tossiche, realizzata mediante formazione di anticorpi.

immuno-

primo elemento di parole composte della terminologia medica e biologica, tratto da immune , immunità ; fa riferimento alla condizione di immunità dell'organismo (immunologia , immunoprofilassi). 

leggi

inerranza

s.f. nella teologia cattolica, immunità da ogni errore che compete alla sacra scrittura in virtù della sua ispirazione divina. 

leggi

Sitemap