marsupio

s.m.

1.  (zool.) borsa ventrale aperta all'esterno, in cui le femmine dei marsupiali tengono i neonati per tutto il periodo dell'allattamento

2.  (estens.) sacca da appendere al collo per trasportare un bambino piccolo mantenendo le braccia libere

3.  borsetta a tasca dotata di una cintura che la tiene legata alla vita

4.  (scherz.) gruzzolo, piccola somma di denaro.

marsupiale

agg. del marsupio, che concerne il marsupio | ossa marsupiali , quelle che sostengono il ripiegamento del marsupio. 

leggi

placentati

s.m. pl. (zool.) sottoclasse di mammiferi dotati di placenta e privi di cloaca e marsupio | sing. [-o] ogni mammifero di tale sottoclasse. 

leggi

sariga

s.f. mammifero marsupiale dell'america meridionale, con muso appuntito bianco, lunga coda prensile ricoperta da squame e marsupio ridotto; il corpo è coperto da una pelliccia di colore grigio chiaro. 

leggi

marsupiali

s.m. pl. (zool.) ordine di mammiferi le cui femmine portano i neonati in una caratteristica tasca ventrale (marsupio) o se li caricano sul dorso; vi appartengono il canguro e l'opossum | sing. [-e] ogni mammifero di tale ordine. 

leggi

marsupializzazione

s.f. (med.) tecnica chirurgica consistente nel suturare al margine della ferita operatoria il bordo della cavità creata dall'asportazione incompleta di una cisti addominale, formando così una sorta di tasca da lasciare aperta fino a guarigione. 

leggi

Sitemap