vendere

v. tr. [pres. io véndo ecc. ; pass. rem. io vendéi o vendètti , tu vendésti ecc. ; part. pass. venduto]

1.  cedere ad altri la proprietà di qualcosa ricevendone un corrispettivo (anche assol.): vendere la casa , un podere , un quadro ; vendere all'asta , al miglior offerente ; vendere per contanti , a credito , a rate ; vendere all'ingrosso , al minuto ; vendere in blocco , a corpo ; vendere a peso , a misura , a pezzo , a taglio ; vendere a prezzo fisso , a basso prezzo , a prezzo di costo , sotto costo ; vendere su campione | si vende , vendesi , vendonsi , scritta apposta su un cartello per informare che una o più cose sono in vendita | vendere un giocatore , un calciatore , (sport) cederlo a un'altra società | sapersi vendere , saper vendere la propria merce , (fig.) saper valorizzare, mettere in luce le proprie qualità ' vendersi anche la camicia , (fig.) dissipare tutte le proprie sostanze ' vendere cara la pelle , (fig.) difendersi accanitamente prima di cedere ' aver ragione , salute , pazienza da vendere , (fig.) averne in abbondanza ' vendere frottole , ciance , (fig.) parlare a vuoto, fare promesse con leggerezza senza avere l'intenzione di mantenerle ' vendere fumo , (fig.) raccontare fandonie, vantarsi di un credito che non si ha ' venderla come la si è comprata , (fig. fam.) riferire qualcosa nel modo esatto in cui la si è intesa; questa non me la vendi , (fig. fam.) non me la dai a intendere, non la bevo ' vendere la pelle dell'orso prima di averlo preso , (fig.) fare assegnamento su qualcosa che non si possiede ancora

2.  esercitare un'attività commerciale determinata: vendere stoffe , mobili ; vendere frutta e verdura

3.  fare commercio di ciò che per sua natura non dovrebbe essere oggetto di lucro: vendere il proprio ingegno , la propria arte , la coscienza , asservirli per ottenere vantaggi materiali; vendere il proprio corpo , prostituirsi ' vendere la patria al nemico , tradirla | vendere l'anima al diavolo , (fig.) essere disposto a tutto pur di conseguire un determinato fine | vendersi v. rifl. fare mercato della propria volontà, della propria dignità | vendersi al nemico , all'avversario , tradire per denaro, o per altri vantaggi materiali, la propria patria, la propria parte.

vendereccio

agg. [pl. f. -ce] (non com.) (1) che è fatto per essere venduto; che si vende bene, con facilità: merci venderecce  (2) che si lascia facilmente corrompere; venale: gente vendereccia.  

leggi

dettagliare

v. tr. [io dettàglio ecc.] (1) esporre con tutti i particolari; particolareggiare (anche assol.): dettagliare i fatti  (2) (non com.) vendere al dettaglio. 

leggi

comparaggio

s.m.  (1) (ant.) comparatico (2) (dir.) reato commesso dal medico, dal veterinario o dal farmacista che accetta danaro o altri vantaggi per prescrivere o vendere una specialità medicinale. 

leggi

bacchettare

v. tr. [io bacchétto ecc.] (1) battere con una bacchetta indumenti, tappeti ecc., per scuoterne via la polvere (2) (fig. tosc.) vendere a poco prezzo. 

leggi

vendemmia

s.f.  (1) la raccolta dell'uva: fare la vendemmia ' la quantità di uva raccolta: una vendemmia ricca , scarsa | il periodo dell'anno in cui si procede alla raccolta: l'avvicinarsi della vendemmia  (2) (poet.) uva, vite: i tuoi colli / per vendemmia festanti (foscolo sepolcri 169-170) (3) (fig.) gran quantità, abbondanza di cose guadagnate o realizzate; messe: una vendemmia di premi | fare una buona , un'ottima vendemmia , realizzare grossi guadagni. 

leggi

vendemmiabile

agg. (non com.) che si può vendemmiare: uva vendemmiabile.  

leggi

vendemmiaio

s.m. nome del primo mese del calendario rivoluzionario francese, che andava dal 22 settembre al 21 ottobre. 

leggi

vendemmiale

agg. (non com.) che riguarda la vendemmia: tempo vendemmiale s.m. (non com.) vendemmiaio. 

leggi

vendemmiare

v. tr. [io vendémmio ecc.] (1) raccogliere l'uva giunta a maturazione: vendemmiare la vigna  (2) (fig.) conseguire in gran quantità: vendemmiare successi , onori  (3) (fig.) spogliare un luogo d'ogni cosa utile; depredare, portare via: vendemmiare tutto quel che si trova | v. intr. [aus. avere] (4) fare la vendemmia: è arrivato il tempo di vendemmiare  (5) (fig.) fare grossi guadagni: un'attività in cui si vendemmia.  

leggi

vendemmiatore

s.m. [f. -trice] chi vendemmia. 

leggi

vendemmiatrice

s.f. macchina agricola, portata e azionata da una trattrice o trainata da un trattore, che serve a vendemmiare automaticamente. 

leggi

vendetta

s.f.  (1) offesa morale o danno materiale che si arreca ad altri per ottenere soddisfazione di un'offesa o di un danno subìto: preparare , macchinare , compiere una vendetta ; vendetta sanguinosa , tremenda ; fare vendetta di un insulto ; prendersi una vendetta ; essere ucciso per vendetta ; propositi , sentimenti di vendetta | vendetta trasversale , compiuta colpendo non direttamente la persona, ma i suoi parenti; è una pratica mafiosa | fare le vendette di qualcuno , vendicarlo '...

leggi

vendeuse

s.f. invar. l'incaricata delle vendite in una sartoria; commessa di un negozio elegante di abbigliamento. 

leggi

Sitemap